Accesso civico

L’accesso civico, Istituto mediante il quale l’utente può richiedere i documenti, le informazioni o i dati che le pubbliche amministrazioni hanno l’obbligo di pubblicare, è stato introdotto dal decreto legislativo n. 33/2013.

A differenza del diritto di accesso agli atti disciplinato dalla legge 241/1990 l’utente non deve essere portatore di un interesse qualificato, né è tenuto a motivare la sua richiesta. L’accesso civico può essere esercitato gratuitamente.

La richiesta deve essere inoltrata al Responsabile della Trasparenza, indirizzandola all’Agenzia Regionale di Informatica e Committenza (ARIC), scegliendo fra le seguenti modalità:

  • e-mail, tramite PEC al seguente indirizzo: direzione@pec.aric.it  La richiesta deve essere sottoscritta digitalmente;
  • e-mail, tramite indirizzo non certificato: amministrazione@aric.it allegando copia del documento di identità di chi firma la richiesta;
  • tramite fax al numero 0861/7710212 allegando copia del documento di identità di chi firma la richiesta;
  • direttamente presso l’Ufficio Protocollo dell’Agenzia Regionale di Informatica e Committenza (ARIC) Via Napoli, 4 - 64018 Tortoreto Lido (TE) - Telefono 0861/77101.

Il Responsabile della Trasparenza è il Dirigente Tecnico, Dott.ssa Daniela Musa. Ai sensi dell’articolo 2 comma 9 bis della Legge 7 agosto 1990 n. 241 il titolare del potere sostitutivo è il Direttore Generale.

Documenti